sabato 4 maggio 2013

Asparagi con salsa al limone



Stagione di asparagi, saporito ortaggio, da noi assai popolare anche nella sua versione spontanea. Infatti gli asparagi "di monte" sono diffusi sulle nostre colline e molto ambiti dai bongustai. Quindi  di questi tempi sono in molti ad abbinare al piacere di una passaggiata in collina anche la ricerca degli asparagi selvatici, che l'occhio esperto scova tra la vegetazione aghiforme della "madre" o "asparagina", una pianta che ha anche funzioni ornamentali ed entra con bell'effetto  nelle composizioni floreali.
Un tempo, quando le feste tradizionali erano vissute con maggiore partecipazione, il percorso dei cortei religiosi era ornato con la "fiorita" o "sparta", un misto di petal idi fiori ed erbe del monte che emanavano  profumi e aromi. Anche la asparagina faceva parte di quella corerografia vegetale e si impigliava all'orlo dei   vaporosi vestiti candidi che allora indossavano le bambine nel giorno della Prima Comunione.
Io non ho un grande istinto per la ricerca degli asparagi e non sono nemmeno dotata dell'occhio della lince, per cui mi dedico ad altre raccolte, dato che in monte abbondano molte piante aromatiche, dalla menta, al timo, dalla ruta all'origano e tante specie di fiori, delle quali  alcune, come le piccole orchidee, sono debitamente protette.
Quanto ad asparagi, mi contento di quelli coltivati e la salsa descritta qui sotto accompagna  bene questi ortaggi lessati o, ancora meglio, cotti al vapore con l'ausilio dell'apposito cestello.
Con un occhio alla dieta e un occhio al gusto, questa salsa , non contenendo né latte né burro è adatta a coloro che devono astenersi da questi alimenti e, nel contempo, risulta essere un condimento gustoso e leggero per verdure,  pesce lesso, bollito di manzo, lesso di carne bianca e, come base per le vostre tartine, la vostra creatività potrà sbizzarrirsi, spaziando dal prosciutto cotto, alle uova sode, dal salmone ai gamberetti e tanto altro ancora.

Ingredienti e preparazione:
In una casseruolina mettere la farina, il succo di limone, poco brodo, sale e pepe e amalgamare bene. Mettere al fuoco e aggiungere gradualmente il resto del brodo .
Lasciar cuocere pochi minuti a fuoco basso, mescolando continuamente
Togliere dal fuoco e aggiungere il rosso d'uovo
Rimettere al fuoco per un momento, sempre mescolando, aggiustare di sale e pepe e aggiungere poca noce moscata.
Consumare tepida o lasciar raffreddare, secondo la preparazione da accompagnare..


 Succo di Limone
 di Sicilia 
Polenghi
un  prodotto ottenuto dalla spremitura dei migliori 
limoni maturati sulle assolate colline siciliane
 ad esclusiva raccolto invernale.
La confezione a forma di fetta di limone 
è un brevetto industriale Polenghi,
 con caratteristiche esclusive per la comodità di utilizzo,
 sia in cucina che in tavola,
 e per la garanzia di conservazione del succo.
Tutto questo è frutto di continua ricerca e innovazione, 
in funzione della qualità garantita
 dall' Atelier del gusto



5 commenti:

  1. Ottimo suggerimento, grazie Marilena! :)

    RispondiElimina
  2. Sembra davvero ottima questa salsa di accompagnamento, prendo nota! Buon weekend!

    RispondiElimina
  3. Conosco questa ricetta, è molto gustosa e saporita!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Un' alternativa alla majonese o alla vellutata, che ha il pregio di non essere molto grassa, ma il gusto c'è ed è gradevolissimo!
    Grazie per le vostre visite e i commenbti, sempre graditi.

    RispondiElimina