gioco con invito

sabato 8 aprile 2017

Lumachella orvietana



La lumachella orvietana mi fa venire in mente la sua omonima romana, cantata in rima, con la consueta bonaria ironia da Trilussa 
La Lumachella della Vanagloria,
ch'era strisciata sopra un obbelisco, 
guardò la bava e disse: 
Già capisco
che lascerò un'impronta nella Storia.

Le nostre saporite lumachelle non salgono, per fortuna, su nessun  obelisco, ma salgono senza dubbio nel gradimento di chi le assaggia.
Si tratta di uno stuzzichino che fa parte delle specialità dell'Umbria, dall'aspetto rustico e dal gusto deciso, grazie alla salsiccia e al pecorino che arricchiscono un impasto semplice, a lunga lievitazione.
Hanno il vantaggio di poter essere conservate anche per qualche giorno in una scatoladi latta o in un barattolo di vetro chiusi ermeticamente ...sempre che qualcuna ne  resti in giro.
Ho conosciuto queste lumachelle durante il viaggio di nozze, le ho preparate un po' di tempo fa e, dopo un lungo letargo, le ho risvegliate di recente, con l'aiuto di questa ricetta trovata sul sito:

Ingredienti:
250 gr. di farina tipo 0
140 gr. circa di acqua,
100 gr. di salsiccia ( o pancetta),
50 gr. di pecorino ,
10 gr. di strutto
1 cucchiaio di olio,
12 gr. di lievito (mezzo cubetto),
1 pizzico di sale,
1 pizzico di pepe

Preparazione:
Sciogliete il lievito di birra in un po’ d’acqua tiepida.
Aggiungere alla farina il sale, il pepe, l'olio,lo strutto e l'acqua con il lievito.
Impastare bene per almeno 15 minuti .Coprire e lasciar lievitare coperto per 45/50 minuti circa, fino al raddoppio del volume.

Riprendere l'impasto e aggiungere il pecorino grattugiato e la salsiccia a piccole briciole (oppure la pancetta tagliata a cubetti molto piccoli).
Dividere l'impasto in palline della dimensione di una noce.
Fare dei bastoncini lunghi e larghi circa 1 cm e formare le lumachelle senza arrotolare troppo stretto.
Sistemarle su una teglia grande coperta di carta da forno e lasciar lievitare ancora 20 minuti.
 Nel frattempo accendere il forno a 190°.
 Spennellate ogni lumachella con un’emulsione a base di olio extravergine di oliva e acqua per avere un aspetto finale lucido.
Infornare a questa temperatura per 15 minuti circa. Poi abbassare a 150° e far tostare le
lumachelle per circa 15 minuti, in modo che divengano belle dorate. Spegnere e lasciarle intiepidire senza toglierle dal forno.

2 commenti:

  1. Queste lumachelle mi ispirano molto, hanno l'aria proprio appetitosa!
    Buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen,
      sono piccole golosità, sempre gradite da famiglia e ospiti.
      Buona serata a te:-)

      Elimina